storia

STORIA

Una storia
al passo
coi tempi

I Guanelliani a Lecco

Casa Don Guanella nasce nel 1910 come orfanotrofio maschile ad opera del canonico lecchese Salvatore Dell’Oro, con la denominazione “Istituto Alessandro Manzoni”.

Nel 1933 Mons. Dell’Oro affida l’Istituto all’Opera Don Guanella – Congregazione dei Servi della Carità, che gode della collaborazione di un gruppo di Suore Sacramentine di Bergamo.
Negli anni ’60 e ’70 gli orfani diminuiscono, mentre aumentano i bisogni di bambini che vivono in famiglie in difficoltà tali da non avere forze e possibilità per aiutarli a crescere dando affetto, attenzione, educazione e regole.
Nel 1974 l’Opera don Guanella passa da orfanotrofio ad Istituto, accogliendo un massimo di 100 ragazzi. Negli anni successivi i guanelliani avviano una riflessione sulla funzione della Casa e sulla missione verso i poveri. La città non necessita di altri istituti e scuole: ci sono nuovi bisogni urgenti ai quali dare attenzione. Si decide quindi di dedicarsi alla difesa dell’infanzia e dell’adolescenza.
Dal settembre 1996 all’interno della struttura vengono ristrutturati gli spazi per tre comunità con 30 ragazzi. Nel 2001 un atto notarile sancisce ufficialmente l’evoluzione da “Istituto Manzoni” a “Casa Don Guanella – comunità educativa”.
Dal 2005 ad oggi continua una nuova ri-definizione dei servizi, allo scopo di proporre una offerta mirata e rispondente ai bisogni emergenti nel territorio e alle caratteristiche dei minori accolti.
Negli ultimi anni infatti, la comunità differenzia l’offerta educativa in base all’età e alle tipologie per affrontare al meglio la crescente complessità sociale.
Ad oggi ci sono una comunità per bambini, una per ragazzi e una volta alla realizzazione dell’autonomia. Attraverso la personalizzazione dell’intervento, si realizza una forma di sostegno orientato alla luce di ogni storia. Il percorso verso l’autonomia intesa come emancipazione socio-economica e abitativa è rivolto ai minori che non possono contare, in nessun modo, sulla risorsa familiare, sia stranieri che italiani.

Il Centro Educativo Diurno e il Progetto XXL – Adolescenti a larga misura, sono comunità leggere (diurne) che accolgono forme di disagio minorile valorizzando la risorsa familiare.
I minori attualmente presi in carico dalla totalità dei servizi sono circa 60.



NEWS

CASCINA DON GUANELLA

IN EVIDENZA

Si ringraziano per il sostegno